Da Techup a Fotozona

Fritz! AVM, prova completa del Fritz!WLAN Repeater N/G

di Raffaello De Masi

0
Prezzo:
99,00 euro, I.V.A. compresa
Pro:
  • Facile da mettere a punto. Può interfacciarsi con qualunque AP dello stesso standard
  • Include funzioni di streaming su rete FM
Contro:
  • La comune disposizione domestica delle prese di alimentazione impone la sua sistemazione molto bassa in un appartamento, con tutti i problemi relativi alla presenza di ostacoli. La sistemazione in alto , preferibile, impone un antiestetico collegamento elettrico
repeater 3.jpg
Giudizio:

Assolve alle funzioni tipiche di repeater senza la necessità di complicati e talvolta frustranti setup. Permette la distribuzione del segnale, con una rete a stella, in maniera semplice ed efficiente

Fritz! AVM, prova completa del Fritz!WLAN Repeater N/G

 Il test

Average: 2.8 (27 voti)
06
07 2010

AVM, azienda più nota con il nome dei suoi prodotti Wi-Fi (Fritz!), e produttore di una articolata serie di modem-router-AP tutti caratterizzati da una elevata sofisticazione nelle funzioni e nelle caratteristche (nell'ordine, dalla comparsa, Fritz!FonWLAN tout court, 7140, 7170 e 7270/7113, versione entry level del precedente - attualmente gli ultimi due sono disponibili - e di un altrettanto pregevole ATA, il FRITZ!Box Fon) avvia la distribuzione, in Italia, di un ripetitore molto originale, caratterizzato da facilità di installzione, efficienza e alcune interessanti funzioni addizionali. Il tutto senza escludere la possibilità di personalizzazioni sofisticate da parte di utenti più esperti, come gestione dei consumi, autospegnimento, regolazione automatica del flusso e della potenza di collegamento.

Si tratta di un repeater dalla forma caratteristica che ha, dalla sua, un automatismo praticamente completo, la mancanza di necessità di entrare nel setup (sebbene disponibile) e, soprattutto, una serie di interessanti funzioni aggiuntive di cui ci riserviamo di parlare in seguito.


Ma partiamo dalla funzione principale: Fritz! WLAN Repeater è, come riferisce la sua sigla, un ripetitore, vale a dire un'apparecchiatura destinata ad estendere, su di una più ampia area, il segnale Wi-Fi trasmesso dall'access point.


In altre parole, un repeater acquisisce il segnale, lo amplifica e lo ritrasmette nell'area di sua copertura. Questa operazione consente di allargare, spesso in maniera sorprendente, la superficie di copertura dell'AP di partenza, consentendo un collegamento a Internet e, più genericamente, alla rete (anche interna) che altrimenti sarebbe falsato da perdita di segnale o da rallentamenti indesiderati.


Finora, in quasi tutti i casi, la funzione di ripetitore è stata assolta da un altro access point; in pratica la maggior parte degli AP disponibili sul mercato possono assolvere a due altre funzioni, quella di ripetitore e quella di bridge, se opportunamente configurati.


Con il primo nome si intende una periferica che effettua la distribuzione direttamente, mentre con l'altra viene indicato un "ponte", che acquisisce il segnale e lo ritrasmette ad un altro ponte o al ripetitore finale che, altrimenti, non sarebbe raggiungibile. Da cui il nome…

 


Commenti

Ultime Notizie

Venerdì 23 Marzo 2012

Mercoledì 8 Febbraio 2012

Martedì 3 Gennaio 2012

  • Top Brands 2011, sul web domina Google

    [Internet]

    Nielsen presenta la classifica dei brand più "frequentati" nel 2011: nel settore digitale per gli USA ci sono i siti, i social network, le piattaforme per i video e gli smartphone. Molte conferme e qualche sorpresa

    google_labs_100.jpg

Lunedì 2 Gennaio 2012

Venerdì 30 Dicembre 2011

  • Google Flights, polemiche ad alta quota

    [Internet]

    Nuovo canale di ricerca di Google, più completo negli USA, che permette non solo di cercare informazioni sui voli ma anche di prenotarli direttamnte dalle compagnie aeree: i servizi concorrenti protestano per abuso di posizione dominante

    google-flights_100.jpg