Da Techup a Fotozona

Prova Airlive WN-350R e Air3G

di Raffaello De Masi

0
Prezzo:
WN350R: 40,00 euro + IVA - Air3G: 70,10 euro + IVA
Pro:
  • WN350R: costo ridotto, potenza più che adeguata, supporto POE, antenne staccabili
  • Air3G: supporto 3G, numerose funzioni di protezione e risparmio energetico, autoswitching tra i due standard, antenna staccabile
Contro:
  • WN350R: niente di più che un comune router 802.11n. Manca il contemporaneo supporto allo standard 802.11a
  • Air3G: transfer rate di 150 bps in tecnologia n
Wi-Fi System.jpg
Giudizio:

Prodotti dal design elegante e moderno, efficienti e con un ottimo rapporto prestazioni/prezzo

Prova Airlive WN-350R e Air3G

Average: 3 (7 voti)
20
01 2011

 

Nell'ambito del Wi-Fi di tipo home e small office sono apparsi, ultimi prodotti sul mercato, due interessanti AP, il 350R e l’Air3G che condividono la vocazione di prodotto multifunzione anch'essi orientati su prestazioni diverse.


Il primo è un classico access point multistandard b/g/n, dotato una capacità massima di 300 Mb/s.  Sebbene si tratti di un prodotto di basso costo, in diretta concorrenza con l'infinito firmamento di periferiche dello stesso tipo già presenti sul mercato, questo 350 presenta alcune caratteristiche che lo rendono, di fatto, appetibile e degno di maggiore attenzione.


Dotato di due antenne staccabili - il sistema può  supportarne, se ben accessoriato, fino ad una capacità di 30 dBi, anche se la dotazione standard comprende solo antenne da 2 dBm, fatto questo piuttosto comune nelle forniture di base - presenta, per la prima volta, un design molto raffinato che si distacca completamente dai modelli già visti in precedenza grazie una qualità dei componenti molto migliore.


Il sistema è dotato, posteriormente, di una porta WAN e di 4 porte LAN, supporta, ovviamente, il DHCP Server/client Relay e il routing statico RIPv2, e consente l'utilizzazione come AP, bridge, repeater, client.


Da tempo, Airlive ha dedicato particolare attenzione alle procedure di configurazione. Un wizard del firmware permette, in pochi secondi, di eseguire una completa installazione, sia in forma di indirizzo statico che di DHCP. Inoltre il sistema è già predisposto per il PPPoE, cosa che ne consente un agevole installazione anche lontano da fonti di alimentazione.
 

E passiamo all'Air3G, decisamente molto più sofisticato. Si tratta di un AP multistandard N/3G , gestiti in maniera parallela;  la potenza in uscita di un watt garantisce una copertura che, in condizioni teoriche, può raggiungere il chiilometro.

Equipaggiato con uscita USB, WLAN, LAN, 3G, ammette l'uso del PoE e, di fatto, rappresenta il primo prodotto di questo tipo a vantare una copertura fino a 9 volte superiore rispetto a uno standard g. Peccato solo che il transfer rate massimo sia limitato a 150 Mbps.


La porta posteriore USB è, ovviamente, dedicata ad accogliere un dongle 3G (non fornito nella confezione). Il firmware interno include una funzione di autobackup che permette, tra l’altro, il passaggio automatico tra WAN e 3G in caso di interruzione di servizio. Come spesso accade per i prodotti di questo costruttore, il router può funzionare da AP, client, bridge, repeater oltre a trasformarsi in un hateway hotspot.

Questo rende il prodotto particolarmente interessante grazie al controllo di accesso attraverso nome utente e password, permettendone l’uso in hotel, ristoranti, coffee shop o comunque dove ci sia necessità di condividere, in forma controllata, una connessione.


Ambedue i prodotti, dicevamo, sono stati realizzati da uno studio di design esterno, che ha utilizzato plastica di qualità superiore e ha dotato i prodotti di un sistema di sospensione, su articolazioni in gomma che, da una parte, assicura stabilità all'oggetto, dall'altra lo solleva dalla superficie di appoggio di circa 1 cm, garantendo una efficace circolazione dell’aria. Il software offre un wizard di configurazione immediato e numerose altre sofisticate funzioni, come un ambiente AP virtuale, una funzione di controllo della banda distribuita, la possibilità di recupero via hardware della configurazione di default.

L'interfaccia, multilinguaggio, offre un help ben curato, integrato da un manuale utente purtroppo presente solo, come PDF, sul CD. Ma ormai questa è una forma di fornitura standard.


La periferica può essere montata a muro grazie a due tasselli appositamente realizzati (forniti nella confezione) e, in standard 802.11n offre una potenza di uscita fino a 30 dBi ( potenza limitata a 20 per l'Europa; il modello in configurazione standard è offerto con un'antenna da 3 dBi ma l'attacco R-SMA garantisce una rapida sostituzione), dispone di un pulsante di reset rapido e di una funzione “green” che adegua la potenza di uscita in funzione delle richieste.


Ambedue i modelli, ovviamente, offrono le migliori garanzie a livello di sicurezza, grazie alla presenza dei protocolli WEP/WPA (nei diversi formati).


Via firmware è possibile il controllo della banda del traffico, il salvataggio delle configurazioni attraverso un ambiente di backup e restore, il supporto Hide SSID.


Tutti i prodotti Airlive sono certificati CE e godono di una garanzia completa (con sostituzione) di 2 anni.
 

Airlive Corp
Taiaan Headquarters
5F, No.96,  
Min-Chuan Rd.,, Hsin-Tien, 231, 
Taipei, TAIWAN
email: form sul sito

Contatti in italiano
EETnordic
 


Commenti

Ultime Notizie

Venerdì 23 Marzo 2012

Mercoledì 8 Febbraio 2012

Martedì 3 Gennaio 2012

  • Top Brands 2011, sul web domina Google

    [Internet]

    Nielsen presenta la classifica dei brand più "frequentati" nel 2011: nel settore digitale per gli USA ci sono i siti, i social network, le piattaforme per i video e gli smartphone. Molte conferme e qualche sorpresa

    google_labs_100.jpg

Lunedì 2 Gennaio 2012

Venerdì 30 Dicembre 2011

  • Google Flights, polemiche ad alta quota

    [Internet]

    Nuovo canale di ricerca di Google, più completo negli USA, che permette non solo di cercare informazioni sui voli ma anche di prenotarli direttamnte dalle compagnie aeree: i servizi concorrenti protestano per abuso di posizione dominante

    google-flights_100.jpg