Da Techup a Fotozona

Apple strizza l'occhio ad AMD

Ancora nessun voto
21
04 2010
AMD.jpg

Di Raffaello De Masi

Probabile il prossimo arrivo dei processori di questa azienda nel mondo Macintosh

 

Intel ha rappresentato, fino dal 2005, l'unico fornitore di microprocessori utilizzati nei notebook e nei desktop dell'azienda di Cupertino, dopo l'abbandono dei PowerPC, nel 2006, con l'ufficializzazione del definitivo divorzio tra Apple e Motorola.


Un esponente dell'azienda di Sunnyvale ha riferito, recentemente, all’Apple Commuter Coach dell'avvio di una serie di contatti tra le due aziende che potrebbero prevedere, nel prossimo futuro, l'utilizzo dei processori AMD nelle macchine della casa della mela.


È plausibile pensare che la scelta di questa nuova soluzione, storica dopo quella dell'abbandono di Motorola, dipenda dal desiderio di Apple di espandere le potenziali sorgenti di fornitura delle CPU oltre ad aumentare la flessibilità e la copertura del mercato, in caso di necessità.

Pare inoltre che la decisione sia stata motivata dalla limitata disponibilità, almeno temporanea, di Intel a fornire processori per i notebook Apple, cosa che avrebbe ostacolato i piani dell'azienda i quali, secondo quanto riferito da alcune fonti non ufficiali, sarebbero stati, in questo campo, più di ampio respiro.


Quando Apple, per la prima volta, annunciò il suo progetto di migrare verso le CPU Intel, verso la metà del 2005, molti osservatori si chiesero come mai questa scelta fosse univoca e non fossero stati presi in considerazione anche i processori AMD. In quel periodo i chip di questo gruppo erano più veloci e, soprattutto, molto più a buon mercato rispetto a quelli dell'avversario.


Apple non ha mai giustificato l'univocità della sua scelta ma è probabile che essa sia stata motivata dal ventilato arrivo della linea Core, che prometteva di essere molto più efficiente in termini di consumi, soprattutto per quel che riguardava l'area dei laptop e dei notebook.


Poco dopo, infatti, la supremazia AMD nel mondo delle CPU fu messa in discussione dall'arrivo della nuova famiglia Core, apparsa sul mercato proprio quando la transizione da parte di Apple stava avvenendo.


Ciononostante AMD, oltre a recuperare rapidamente il gap rispetto all'avversario, continuò e continua tuttora mantenere una sempre sostenuta competitività, in termini di prezzi, dei suoi modelli.

Potrebbe essere questo un altro importante motivo per cui Apple sta guardando con interesse a questi processori, considerando che AMD è proprietaria anche di ATI, i cui prodotti sono utilizzati correntemente in alcuni modelli Macintosh.


 La necessità da parte dei modelli Mac di mantenere la sempre indiscussa supremazia livello di grafica potrebbe trarre grande vantaggio dalla disponibilità, nel prossimo futuro, di una CPU con integrato un buon ambiente grafico ATI.


La cosa si inquadra nell'attuale trend che prevede la fusione del microprocessore e del chip grafico, seguendo, con l'architettura SoC, la strada già intrapresa dalle CPU ARM attualmente utilizzate in prodotti come a iPhone e iPad.


Fonte: Apple Insider

Commenti

Ultimi Articoli

uDraw, più seria anche per Xbox e Ps3

uDraw_X360_solo_periferica.jpg [HW&SW - Approfondimento]

Si rinnova la tavoletta grafica da console per giocare con il disegno. Ora alla versione Wii si affiancano due più potenti edizioni per le console Microsoft e Sony, con superficie touch e alta definizione. E per Natale sono arrivate le confezioni regalo.

L'idea di Steve

macintosh_b.jpg [HW&SW - Approfondimento]

Ricordo un Apple 2 che trent’anni fa faceva musica e il primo Macintosh che disegnava scarpe col mouse. Ma, come ha detto lui, gli anni migliori di Apple sono davanti a noi

AirMax5, lo Shuttle degli access point

cinque.png [Internet]

Un access point capace di trasmettere a una ventina di chilometri è un vero gioiello. Se poi garantisce una relativa protezione e immunità dalle interferenze e costa poco, merita più di uno sguardo d'attenzione

Sony, web e 3D a tutto campo

NX705_SU40NX1_QRIOCITY.jpg [Audio/Video - Approfondimento]

Sony offre una nuova gamma di contenuti e servizi web, a pagamento ma anche gratuiti, disponibili non solo sui TV ma anche su Bluray, PC, home theatre. E una nuova gamma di prodotti per fotografare e filmare in 3D

Fritz!Fon MT-F, oltre il cordless

AVM_FRITZBox_7390_und_FRITZFon_MTF_en_Web - 400.jpg [HW&SW]

A distanza tre mesi circa dalla disponibilità, sul mercato internazionale, del 7390, AVM gioca una carta originale presentando un apparecchio telefonico portatile dalle caratteristiche davvero singolari e del tutto innovative.

Prova Airlive WN-350R e Air3G

Wi-Fi System.jpg [HW&SW]

Airlive è una giovane azienda che ha saputo, in pochi anni, conquistare il mercato mondiale grazie a un'attenta individuazione di nicchia dei suoi prodotti e a una costante ricerca che l'ha portata a realizzare, negli ultimi tempi, periferiche di grande qualità e notevole interesse.
Partita come costruttore di router/modem di costo ragionevole dalle caratteristiche piuttosto standard, da un paio d'anni ha intrapreso la strada della realizzazione di prodotti più sofisticati, la cui punta dell'iceberg è rappresentata dal WHA-5500CPE, un potente access point outdoor capace di una copertura teorica fino a 25 km.


Ultime Notizie

Venerdì 23 Marzo 2012

Mercoledì 8 Febbraio 2012

Martedì 3 Gennaio 2012

  • Top Brands 2011, sul web domina Google

    [Internet]

    Nielsen presenta la classifica dei brand più "frequentati" nel 2011: nel settore digitale per gli USA ci sono i siti, i social network, le piattaforme per i video e gli smartphone. Molte conferme e qualche sorpresa

    google_labs_100.jpg

Lunedì 2 Gennaio 2012

Venerdì 30 Dicembre 2011

  • Google Flights, polemiche ad alta quota

    [Internet]

    Nuovo canale di ricerca di Google, più completo negli USA, che permette non solo di cercare informazioni sui voli ma anche di prenotarli direttamnte dalle compagnie aeree: i servizi concorrenti protestano per abuso di posizione dominante

    google-flights_100.jpg